Skip links

Pane al kefir senza lievito

Pane al kefir

Il pane lievitato con lieviti naturali è un alimento molto ricco di principi nutritivi ed è altamente digeribile poiché la fermentazione naturale predigerisce gli amidi nella farina, essendo ricco in acido lattico aiuta a diminuire il quantitativo di acido fitico contenuto nella crusca del grano. Inoltre, il pane lievitato naturalmente contiene molto meno glutine rispetto al pane normale, questo perché la lievitazione più lenta permette di trasformare il glutine in aminoacidi. 

Altro ottimo motivo per mangiare un pane integrale lievitato naturalmente è il basso indice glicemico, perché durante la cottura gli acidi lattici e i fermenti riducono gli amidi presenti nell’impasto, abbassando la risposta glicemica.

In questa ricetta, inoltre, non dovete neanche preoccuparvi di avere a disposizione il lievito madre, che ha bisogno di cure e costante manutenzione, ma solo un po’ di keifr! Basterà prepararne un po’ di più e lasciare l’eccedenza per questa ricetta semplice che non prevede neanche l’uso di elettrodomestici particolari.

Insomma vi serve ancora qualche altro motivo per preparare questo pane? 

Ingredienti 

  • 400ml di kefir
  • circa 400/500gr* di farina integrale mista (io preferisco farro, grano e segale)
  • un pizzico di sale
  • semi misti (girasole, zucca, sesamo, lino ecc.) opzionale

*il quantitativo di farina dipende molto dalla farina che utilizzate, dal clima, dall’umidità, insomma tenetene pronta sempre un po’ di più e aggiungetene poco alla volta per evitare di ritrovarvi con un impasto troppo duro

Preparazione

  • In una ciotola mettete il kefir, aggiungete metà farina e il sale e iniziate a mescolare con un cucchiaio (potete anche mettere nel robot o nella planetaria se ne avete una)
  • Aggiungete la farina un po’ alla volta fino ad ottenere un impasto corposo della stessa consistenza del lobo dell’orecchio, non deve essere necessariamente liscio, basta che la farina sia completamente incorporata.
  • Aggiungete i semi se volete un pane ancora più ricco di fibre, proteine e omega3
  • Lasciate lievitare fin quando non sarà raddoppiato. I tempi variano in base a quanto vivi sono i fermenti nel kefir e quando caldo è l’ambiente dove viene messo a lievitare l’impasto, potete impastarlo la sera prima o dopo cena e lasciarlo a lievitare tutta la notte, per poi cuocerlo il mattino successivo, oppure impastarlo al mattino presto e cuocerlo per la cena.
  • Scaldate il forno a 200°, capovolgete l’impasto su una teglia e mettetelo in forno per circa 10 minuti poi abbassate la temperatura a 180° e cuocete per circa 35/40minuti. Per capire se il pane è cotto basta bussare sulla base con un dito, se suona vuoto il pane è pronto. Se volete una crosta più spessa lasciate qualche minuto in più.

Leave a comment